Login

 

Dalla conciliazione alla condivisione.1.pdf

Dalla conciliazione alla condivisione.2.pdf

 

AREA TEMATICA: MEDIAZIONE

Mediazione e conciliazione sono due termini strettamente connessi tra di loro anche se vengono utilizzati con un significato leggermente diverso, in quanto, la normativa attuale definisce la mediazione come la procedura finalizzata alla conciliazione.

L'istituto della Mediazione civile ha come obiettivo principale quello di ridurre il flusso in ingresso di nuove cause nel sistema Giustizia, offrendo al cittadino uno strumento più semplice e veloce con tempi e costi certi.

La mediazione è l’attività professionale svolta da un terzo imparziale e finalizzata ad assistere due o più soggetti sia nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, sia nella formulazione di una proposta per la risoluzione della stessa.

Controversie/Conciliazione
La conciliazione, in campo giuridico, è il procedimento attraverso cui un terzo aiuta le parti a comporre una lite. Si dice giudiziale, quando il terzo è un giudice, di solito quello che è già stato adito per decidere la controversia; stragiudiziale - che è propriamente una forma di ADR, Alternative Dispute Resolutions - quando è svolta al di fuori del giudizio, ed è riservata ad un conciliatore, ovvero un soggetto anche professionale, che funge da mediatore. In tutti i casi, la conciliazione presuppone una libera determinazione delle parti, anche se raggiunta con l'aiuto di un terzo.
Mediazione/Conciliazione
"Mediazione e conciliazione sono due termini strettamente connessi tra di loro anche se vengono utilizzati con un significato leggermente diverso, in quanto, la normativa attuale definisce la mediazione come la procedura finalizzata alla conciliazione. Nel dettaglio, il termine mediazione deriva dall'americano ""mediation"" in cui si e fatta rientrare la più ampia accezione di conciliazione in Italia. Attualmente, il dettato normativo definisce la mediazione come la fase di ricerca dell'accordo mentre il momento dell'accordo viene definito come conciliazione."
Mediazione Obbligatoria
" La Mediazione e' obbligatoria dal 21 marzo del 2011: Prima di rivolgersi al giudice civile chi vanta un diritto dovra' promuovere, davanti algi organismi preposti, un tentativo di conciliazione senza il quale il giudizio sara' interrotto. Le materie previste per il tentativo obbligatorio di conciliazione sono: diritti reali (distanze nelle costruzioni, usufrutto e servitu' di passaggio ecc.); divisione; successioni ereditarie; patti di famiglia; locazione; comodato; risarcimento danni da responsabilita' medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicita'; contratti assicurativi, bancari e finanziari."
Autenticazione
User
Password

 

Blog
Segui il nostro Blog su Facebook
 
Griglia di valutazione Beldì